This page needs JavaScript activated to work.
Menu

La famiglia reale

Il lusso, il fascino e l’innovazione straordinari che il Savoy portò nel mondo alberghiero britannico quando aprì nel 1889 attirarono le persone più aristocratiche e famose della società londinese. Tra queste spiccava Edoardo, allora principe di Galles e più tardi Edoardo VII, e a quel tempo indiscusso esponente di punta della moda e della vita elegante. Il principe cenava spesso al Savoy con i suoi amici, con le sue amiche e, talvolta, anche con la moglie. Nel 1895, il principe e la principessa di Galles furono invitati al Savoy per il pranzo di matrimonio di Anna d’Orléans, figlia del duca d’Orléans, pretendente al trono francese, e il principe Amedeo di Savoia-Aosta.

Il XX secolo

Da questa prima frequentazione con i futuri re e regina, il Savoy è rimasto una destinazione popolare per la famiglia reale, individualmente o in gruppo. Dalla regina Mary che vi elargì riconoscimenti negli anni dieci alla regina madre che vi pranzava negli anni novanta, dalle giovani principesse Elizabeth e Margaret che vi venivano per cenare e ballare la sera negli anni quaranta, alla principessa Diana come stella del ballo al Savoy’s Centenary Ball nel 1989, ogni membro della famiglia reale britannica ha fatto apparizioni pubbliche al Savoy, e ne ha goduto anche in privato. Nel 1946, l’intera famiglia reale fece la prima uscita insieme da prima della Seconda Guerra Mondiale, nel tranquillo matrimonio privato tra una vedova di guerra e il secondo marito, un parente lontano della regina. Il ricevimento si tenne al Savoy, dove il fotografo del matrimonio scattò una foto della damigella d’onore, la principessa Elisabetta, in compagnia di un affascinante giovane uomo in uniforme. Era il principe Filippo di Grecia, e la coppia era già fidanzata, ma la foto, scattata al Savoy, immortala la loro prima uscita pubblica. La coppia felice avrebbe poi festeggiato almeno un anniversario di matrimonio al Savoy con una cena in una delle sale da pranzo private dell’hotel.

La fine del secolo

Nel corso degli anni il rapporto tra l’hotel e la famiglia reale si è evoluto, riflettendo il generale rilassamento delle divisioni sociali nel tempo. Nessuno dei fratelli o figli di Edoardo VII avrebbe mai pensato di lavorare per vivere, ma il figlio della principessa Margaret, il secondo conte di Snowdon (precedentemente visconte Linley), progettò e realizzò mobili per un restauro della Front Hall nel 1996. La principessa Margaret stessa, una volta una figura familiare in abito da sera ai balli del Savoy, fu presente all’inaugurazione della Front Hall per sostenere l’attività del figlio. Anche la Regina Madre si tenne al passo dei tempi, e negli anni ottanta inaugurò ufficialmente le cucine del ristorante appena rinnovate. Forse lo fece meno come rappresentante della casa reale quanto come regolare avventrice del ristorante principale del Savoy, dove avrebbe goduto in prima persona della nuova cucina.

Il XXI secolo

Il Savoy ha chiuso per un importante restauro nel dicembre 2007 e ha riaperto nell’ottobre 2010. La riapertura ufficiale poche settimane dopo è stata eseguita dall’attuale principe di Galles, il principe Carlo, alla presenza del proprietario dell’hotel, il principe Alwaleed Bin Talal Bin Abdulaziz Al Saud, nel novembre 2010. E nel 2017 un grande ritratto della regina Elisabetta II, commissionato a Henry Ward per celebrare sei decenni di patrocinio della regina alla Croce Rossa, è stato svelato nell’Upper Thames Foyer del Savoy. Dalla principessa adolescente che veniva al Savoy per serate divertenti, alla matriarca a capo della famiglia reale, la regina ora veglia sul cuore del Savoy, che le sarà sempre devoto.

Potrebbe interessarvi anche

Savoy Weddings

Non è solo il giorno delle nozze: sono migliaia di momenti nuziali. Ogni prep…

Eventi sociali

Se i muri del Savoy potessero parlare, racconterebbero di eventi sociali come el…

Masterclass del Savoy

Nelle masterclass del Savoy gli ospiti si rimboccano le maniche e si uniscono ag…